da A PROPOSITO DI JAZZ - di e con Gerlando Gatto

Se vi piacciono le canzoni argentine, messicane, sudamericane degli anni 40 e 50 , se vi piace la loro aria accecante, nostalgica, pulita e tersa, non potete non godervi questo disco poetico, intenso, dolce e anche dolente, in cui la voce delicata ed elegante ma densa di colori di Barbara Raimondi vola , si appoggia, si intreccia alle note indimenticabili di brani di estrema bellezza.

L’ intreccio e’ di quelli che colpiscono, e’ quello che consente ad una interprete di lasciarsi avviluppare dai brani che canta e dalla loro atmosfera. In questo cd l’ intreccio e’ anche quello con la batteria di Zirilli, interprete anch’ egli, non semplice facente funzioni di sottolineatura o mero regolatore di battiti. Basti ascoltare a tal proposito la splendida “Cucurucucu’ Paloma”, in cui la voce sapientemente ritarda , infinitesima, non di piu’ di un piccolo istante, creando una positiva tensione durante la strofa, cosi che all’ inciso l’ entrata delle percussioni e’ semplicemente stupenda, deve avvenire, e’ necessaria, ed avviene, dando respiro. La chitarra di Taufic crea accordi sinuosi, morbidi, solari, in una parola, belli. E’ un cd bello, appunto, sia nei brani piu’ ritmici (vedi il dialogo tra chitarra voce e batteria in “Upa neguinho”) che in quelli piu’ interiorizzati (come il vibrante “Alfonsina y el mar”), un cd che trova l’ intensita’ non nell’ esasperazione dei volumi o dei contrasti ma nell’ evidente amore per questa musica cosi’ struggente e vitale, che viene accarezzata, raccontata con benefica passione. (Daniela Floris)

contigo en la distancia

Roberto Taufic - guitar

Enzo Zirilli - drums and percussion

Cucurucucu paloma
00:00
Fina estampa
00:00
DSC_9014
DSC_9158
DSC_9156
DSC_9113
DSC_9134 BN
DSC_9072 BN
DSC_9018
DSC_9162
DSC_8992
DSC_9004
DSC_8968
DSC_9117